Never Mind the Bollocks

Home » Never Mind the Bollocks

Never Mind the Bollocks

Il 28 ottobre 1977 viene pubblicato Never Mind the Bollocks, Here’s the Sex Pistols, il primo e ultimo album dei “fondatori” del punk rock britannico.

La breve “vita” dei Sex Pistols va dal 6 novembre 1975 (prima esibizione in pubblico) al 14 gennaio 1978 (ultimo concerto in formazione completa); due anni, due mesi e otto giorni che hanno creato la più grande “breccia generazionale” nella musica rock.

L’influenza dei Sex Pistols su tutto quello che nel rock è venuto dopo di loro va ben al di là del fenomeno punk. Come per Elvis Presley, i Beatles, i Rolling Stones e pochi altri, tutti i gruppi rock venuti dopo hanno dovuto in qualche modo fare i conti con la loro arte.

Come per tutti gli artisti appena citati, anche la produzione e le performance dei Sex Pistols hanno generato grande scaldalo, ma mentre per gli altri la cosa è ormai stata ampiamente superata per questi ultimi il processo di metabolizzazione da parte dell’opinione pubblica non si è ancora completato.

Quello che è stato senz’altro superato sono invece i dubbi sulla valenza musicale dei Sex Pistols, a lungo ritenuti più un fenomeno sociale e di costume che artistico-musicale; oggi infatti Never Mind the Bollocks, Here’s the Sex Pistols è pressochè riconosciuto come uno dei più importanti album della storia del rock!

never-bollocks-Sex-Pistols

 

John “Johnny Rotten” Lydon – voce (1975 – 1978)

Steve Jones – chitarra (1975 – 1979)

Glen Matlock – basso (1975 – 1977)

Paul Cook – batteria (1975 – 1979)

Sid Vicious – basso, voce (1977 – 1979)

 

 

2016-10-12T23:58:16+00:00 I migliori dischi Rock, Rock Legend|